CENTRO DIURNO

La Fondazione, inoltre, è autorizzata all’accoglimento di n° 6 persone in regime semi-residenziale: l’anziano ha quindi la possibilità di usufruire dei servizi offerti durante le ore del giorno (la mattina e il pomeriggio), rincasando la sera e pernottando presso la propria abitazione.
Il Centro Diurno è rivolto alla presa in carico di persone non auto-sufficienti le cui problematiche, pur richiedendo un contesto protetto e prestazioni sanitarie e assistenziali, non sono di un livello tale da giustificare l’accesso ad un programma residenziale.

PROCEDURE

Richiesta di Centro Diurno

Per accedere al progetto di Centro Diurno, si presenta una richiesta di accoglimento, su apposito modulo, presso il Centro di Servizi Residenziali prescelto, lo Sportello Integrato oppure il Distretto Socio-Sanitario di residenza. Il Distretto, attraverso l’Unità Operativa Complessa Cure Primarie, attiva l’U.V.M.D. (Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale), che accerta il grado di non auto-sufficienza della persona interessata e il suo bisogno di semi-residenzialità e redige la scheda S.Va.M.A. (Scheda per la Valutazione Multidimensionale delle persone adulte e Anziane).
Successivamente il nominativo viene inserito nella Graduatoria unica dell’Azienda ULSS n° 10 “Veneto Orientale”, nella posizione determinata dal punteggio di gravità assegnato e con riferimento al profilo di autonomia. Quando la persona diventa titolare di un’Impegnativa di Semi-Residenzialità, il Centro di Servizi Residenziali prescelto che ha un posto disponibile la contatta per proporre l’inserimento.
La persona interpellata ha facoltà di accettare o rinunciare al posto, dandone comunicazione al Centro di Servizi Residenziali per iscritto, entro e non oltre 24 ore dal ricevimento della telefonata; la mancata risposta, oltre le 24 ore, verrà considerata come rinuncia.

Per ulteriori informazioni sul servizio contattaci compilando la form seguente

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Tipologia servizio

Il tuo messaggio